Libertà di lettura

Ho meditato a lungo se comprare un E-Reader, soprattutto perchè mi sono interessata di fantasy e, chi ne legge lo sa, in genere si tratta di saghe di dieci-quindici libri a 20€ ciascuno. Gli ebook invece costano molto meno (anche 0 volendo…) ma avevo ancora delle riserve.

Poi ho letto quest’articolo e ho definitivamente preso una posizione. Chiamatemi retrograda e scettica, ma molti non si rendono conto di perdere tanto per guadagnare poco.

richard-stallman-ebook

P.S. Prima di spendere quei 100-150€ per un e-reader ho trovato i saggi di storia più interessanti del fantasy.

Libri stampati:

• È possibile acquistarli col denaro contante, in forma anonima
• Dopo l’acquisto, li possediamo realmente
• Non siamo tenuti a firmare una licenza che limita l’utilizzo del libro
• Il formato è noto, e nessuna tecnologia proprietaria è necessaria per leggere il libro cartaceo
• È possibile, fisicamente, fare una scansione e una copia del libro, ed è lecito nel rispetto del copyright.
• Nessuno ha il potere di distruggere il tuo libro.

EBook:

• Amazon richiede agli utenti di identificarsi per ottenere un ebook
• In alcuni paesi, Amazon dice quali utente non possiedono ebook
• Amazon richiede all’utente all’utente di accettare una licenza restrittiva sull’uso degli ebook.
• Il formato è segreto, e solo l’utente-proprietario può farlo
• Copiare l’ebook è impossibile a causa del Digital Restrictions Management nel lettore.
• Amazon può, attraverso una back door, cancellare da remoto un ebook, e lo ha già fatto nel 2009 eliminando migliaia di copie di “1984” di George Orwell.

Libertà di letturaultima modifica: 2012-06-18T17:41:44+00:00da cg.apetta
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in tecnologia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento